Si può essere contemporaneamente capo e leader?

Scopri come integrare i ruoli di capo e leader migliora il benessere dei dipendenti e il successo aziendale.

capo leader welfare

Le riflessioni che seguono sono frutto dell’esperienza di Giada Susca, esperta di Sviluppo Organizzativo e People Experience.

Sicuramente più e più volte avete sentito parlare della differenza tra essere capo e leader. Non si tratta di una dicotomia esclusiva – non è questione di essere l’una o l’altra cosa – ma piuttosto di come questi due ruoli possano integrarsi al meglio per avere un impatto significativo sulle Persone e sulle Organizzazioni.

Visione e cultura aziendale 

È essenziale stabilire una chiara visione dell’azienda nel breve e lungo termine, implementare buone pratiche per il benessere di ciascun individuo e dell’intero gruppo, fissare obiettivi economici precisi e mantenere il controllo del rispetto delle scadenze. 

Tuttavia, limitarsi a questi aspetti può portare a un ambiente di lavoro teso e poco gratificante. Un capo che si concentra solo su questi elementi rischia di creare un’atmosfera di pressione e stress continui che non porta buoni risultati.

Diverso è, invece, integrare altre dimensioni che rendano il capo una guida e al contempo un leader riconosciuto dal gruppo. Possiamo definire queste dimensioni ‘umane’ che vedono le Persone come tali e non solo come risorse aziendali. Ecco alcuni esempi di queste dimensioni:

  • l’ascolto attivo per interessarsi e comprendere davvero le esigenze e le preoccupazioni dei dipendenti, favorendo una comunicazione aperta e bidirezionale;
  • l’attenzione al benessere fisico e mentale dei collaboratori, riconoscendo che una sana vita in azienda rende i dipendenti sereni, quindi più produttivi e creativi;
  • l’offerta di benefit che migliorano la qualità della vita lavorativa, come orari flessibili, opportunità di formazione continua, welfare, smart working e programmi di benessere;
  • la fiducia verso il proprio team attraverso la delega di compiti e responsabilità, incoraggiando l’autonomia e il lavoro di squadra;
  • la trasparenza e il feedback costruttivo, aiutando le Persone a crescere e migliorare continuamente.

Questi aspetti sono fondamentali per costruire relazioni solide, creare un ambiente di lavoro positivo e promuovere una cultura del rispetto, della crescita personale e della realizzazione professionale. 

Quando ogni membro del team si sente apprezzato e motivato, si crea un ambiente di lavoro che va oltre la semplice soddisfazione delle esigenze di base. Si costruisce un contesto che arricchisce, ispira e connette le Persone, facendo sentire ogni individuo parte integrante di un ecosistema più grande e significativo.

I benefici di essere capo e leader

Essere capo e insieme leader del proprio team porta numerosi benefici sia per le Persone che per l’Organizzazione:

  • aumento della produttività: dipendenti che si sentono ascoltati e valorizzati tendono a essere più motivati e produttivi;
  • maggiore creatività: un ambiente di lavoro positivo favorisce la creatività e l’innovazione;
  • fidelizzazione e riduzione del turnover: dipendenti soddisfatti hanno meno probabilità di lasciare l’azienda, riducendo i costi associati al turnover e trattenendo i migliori talenti;
  • migliore clima aziendale: un clima di fiducia e rispetto reciproco potenzia il morale e la collaborazione tra i team;
  • obiettivi chiari e strategia definita: ogni membro del team è consapevole dell’importanza del proprio ruolo e farà del suo meglio per raggiungere quanto desiderato verso il successo personale e comune.

L’integrazione dei ruoli di capo e leader è fondamentale per determinare il successo a lungo termine di un’azienda. Concentrarsi solo su aspetti organizzativi senza considerare le dimensioni ‘umane’ può portare a un ambiente di lavoro teso e non favorevole.

Al contrario, investire nel benessere dei dipendenti, ascoltarli e valorizzarli non solo migliora la qualità della vita lavorativa, ma porta anche a migliori risultati aziendali. 

Questo approccio equilibrato richiede impegno e volontà, ma i benefici sono inestimabili per tutti i soggetti coinvolti.

Scroll to Top